Discussione:
In ricordo dell'Onorevole Angelo Manna, napoletano d.o.c.
(troppo vecchio per rispondere)
Luigi
2004-12-17 14:32:08 UTC
Permalink
Sono passati diversi anni dalla sua scomparsa, ma credo che molti ricordano
ancora la figura dell'onorevole Angelo Manna (prima M.S.I. poi cacciato da
Rauti per il suo forte meridionalismo e la sua interpellanza parlamentare
contro Mastella).

I suoi dibattiti a canale 21, il suo parlare senza peli sulla lingua, il suo
attaccare i corrotti senza scrupoli, nonchè la sua grande cultura.

Sfogliavo in questi giorni uno dei suoi libri più famosi "Quegli assassini
dei fratelli d'Italia" editore Sun Books dove egli riporta in tutta la sua
crudeltà il trattamento che i piemontesi riservarono alle genti meridionali
(l'analisi si focalizza specialmente sul napoletano) subito dopo l'invasione
del Meridione e la proclamazione del Regno d'Italia accolto con un
"plebiscito" del..... 1,92%% della popolazione e la repressione del
brigantaggio post-unitario, la legge Pica e la commissione Massari.
Ecco alcune parole prese dal libro:

" Trattati alla stregua delle bestie dall'esosa borghesia latifondista
diventata italiana e liberale per non perdere le terre usurpate ai demani e
scacciati dai campi dalla barbarica ondata calata dal Piemonte e dalla
borghesia locale sua complice, centinaia di migliaia di miserabili,
disperati e maledetti paria della terra insorsero in armi.
Un Regno perduto, un milioni di "cafoni massacrati", ventisei milioni di
emigranti. E la feccia ci insulta"...

Nel testo viene menzionata anche l'interpellanza che Manna ebbe coraggio di
fare a l'allora Ministro degli Interni in data 25/09/90 numero 2-01134 che
mandò su tutte le furie i missini Pazzaglia e Rauti. Nell'interpellanza
Manna chiedeva di riportare alla luce tutti i documenti (alcuni sicuramente
bruciati) sulla commissione Massari che nel 1863/4 si occupò di indagare su
come si stava svolgendo la lotta al rivolte meridionali contro l'Italia
unita volgarmente definito come fenomeno del brigantaggio. Ma su questi
documenti nel 1990 come ora c'è il più ostinato Top Secret, perchè
nascondono notizie scomode per l'unità d'Italia.
Logicamente del Ministro neanche l'ombra, abituato ad essere interpellato
per futili motivi e continuamente apprezzato dagli storeografi nonche dai
colleghi Massoni ed ex-fasciti.
A rispondere 5 mesi dopo fu uno dei suoi sottosegretari, Clemente Mastella,
evitando il confronto in aula.
Il resto non lo racconto perchè quell'interpellanza coraggiosissima mise
spalle al muro gli scheletri unitari e post unitari di persone, storici,
regnanti e liberisti massoni che di schifezze per invadere e depredare
l'Antico Regno ne hanno fatte e come,è quindi più interessante leggerla dal
vivo!
Peccato che Mastella è di Ceppaloni (Sannio) a pochi chilometri da dove
avvenne la famosa strage ad opera dei bersaglieri e carabinieri piemontesi a
Casalduni (Bn).

ONORE A TE ANGELO MANNA NON TI DIMENTICHEREMO MAI

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
bea libera
2004-12-17 14:48:59 UTC
Permalink
...uno in meno...
MaxSun
2004-12-17 14:52:37 UTC
Permalink
Post by bea libera
...uno in meno...
;-))
--
Max
***@yahoo.it
ICQ 248-471-488
Luigi
2004-12-17 18:03:29 UTC
Permalink
Post by bea libera
...uno in meno...
Che vuol dire uno in meno?
Una persona onesta pulita e colta in meno e qualche delinquente in più?
Spiegati meglio non l'ho capito questo commento.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
'o pazz^
2004-12-17 20:20:38 UTC
Permalink
Il 17 Dic 2004, 15:48, "bea libera"
Post by bea libera
...uno in meno...
Che vuol dire uno in meno?
Una persona onesta pulita e colta in meno e qualche delinquente in più?
Spiegati meglio non l'ho capito questo commento.
lascia perdere e' la STRONZA di turno che non capisce neanche un cacchio...
m@urock
2004-12-18 12:14:10 UTC
Permalink
Post by 'o pazz^
lascia perdere e' la STRONZA di turno che non capisce neanche un cacchio...
è 1 po come quelli che si augurano la morte del Premier..
io non mi auguro mai la morte di nessuno indipendentemente dai colori
politici
anzi nessuno forse no.. dei malavitosi e terroristi quello si
'o pazz^
2004-12-17 20:19:48 UTC
Permalink
Post by bea libera
...uno in meno...
io non sono dell'msi...
ma era un vero uomo....l'ho conosciuto a canale 21.....era uno con le
palle....

lavati la bocca quando parli o pensi solo di lui...
m@urock
2004-12-18 12:09:06 UTC
Permalink
Post by 'o pazz^
ma era un vero uomo....l'ho conosciuto a canale 21.....era uno con le
palle....
IL TORMENTONE..
Post by 'o pazz^
lavati la bocca quando parli o pensi solo di lui...
:-)
non sapevo fosse deceduto..
Pasquallor
2004-12-18 14:39:04 UTC
Permalink
Post by ***@urock
Post by 'o pazz^
ma era un vero uomo....l'ho conosciuto a canale 21.....era uno con le
palle....
IL TORMENTONE..
"Io me ne fotto e me ne strafotto" (AM)
--
® P a s q u a l l o r 4 (in-censurato), 2000 - 2004
© italia.napoli.discussioni

Se vuoi scrivermi sgozz...a il suino!
_____________________________________
"AUGGGH!" (PaSquallor)
Mr.Ziz
2004-12-17 15:00:21 UTC
Permalink
Post by Luigi
ONORE A TE ANGELO MANNA NON TI DIMENTICHEREMO MAI
ti dirò di più, ha anche sposato il progetto audio de "l'inferno della
poesia napoletana", insieme con Giuffrè, all'apparenza una raccolta di
poesie volgari, ma alla sostanza un racconto di uno spaccato di vita
napoletana di metà ottocento nei meandri della cittò e dei suoi vizi.

ONORE A CHI COME LUI NON SI FERMAVA DAVANTI ALL'INDIFFERENZA.

PS. giusto per esprimere un mio pensiero su rauti: che era un coglione lo
dimostrò a sorrento nel 1987 (chi è stato missino come me, di certo lo
ricorderà)
Pasquallor
2004-12-17 15:08:28 UTC
Permalink
Alle 15 e 32 del 17-12-2004, Luigi ha sciorinato nella cloaca di
Post by Luigi
Sono passati diversi anni dalla sua scomparsa, ma credo che molti ricordano
ancora la figura dell'onorevole Angelo Manna
A... LUI!
--
® P a s q u a l l o r 4 (in-censurato), 2000 - 2004
© italia.napoli.discussioni

Se vuoi scrivermi sgozz...a il suino!
_____________________________________
"I wish you a Marry Xxxx and a Fucky New Year" (PaSquallor)
m@urock
2004-12-18 12:12:24 UTC
Permalink
Post by Luigi
Sfogliavo in questi giorni uno dei suoi libri più famosi "Quegli assassini
dei fratelli d'Italia" editore Sun Books
Ecco cosa posso mettere sotto l'albero!
Luigi sai se ne è stata stampanta una serie economica x caso?
Luigi
2004-12-18 13:46:52 UTC
Permalink
Post by ***@urock
Ecco cosa posso mettere sotto l'albero!
Luigi sai se ne è stata stampanta una serie economica x caso?
Ai tempi della lira costava 26.000£, quindi un prezzo accettabile. Prova a
contattare la Sun books 081/5511972 oppure 06/58179632

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
m@urock
2004-12-18 19:59:21 UTC
Permalink
Post by Luigi
Post by ***@urock
Ecco cosa posso mettere sotto l'albero!
Luigi sai se ne è stata stampanta una serie economica x caso?
Ai tempi della lira costava 26.000£, quindi un prezzo accettabile. Prova a
contattare la Sun books 081/5511972 oppure 06/58179632
ti ringrazio
lunedi chiamerò

p.s.

http://web.tiscali.it/odorix/storica.html

jamaika
2004-12-18 12:35:01 UTC
Permalink
Post by Luigi
Sono passati diversi anni dalla sua scomparsa, ma credo che molti ricordano
ancora la figura dell'onorevole Angelo Manna (prima M.S.I. poi cacciato da
Rauti per il suo forte meridionalismo e la sua interpellanza parlamentare
contro Mastella).
I suoi dibattiti a canale 21, il suo parlare senza peli sulla lingua, il suo
attaccare i corrotti senza scrupoli, nonchè la sua grande cultura.
Sfogliavo in questi giorni uno dei suoi libri più famosi "Quegli assassini
dei fratelli d'Italia" editore Sun Books dove egli riporta in tutta la sua
crudeltà il trattamento che i piemontesi riservarono alle genti meridionali
(l'analisi si focalizza specialmente sul napoletano) subito dopo l'invasione
del Meridione e la proclamazione del Regno d'Italia accolto con un
"plebiscito" del..... 1,92%% della popolazione e la repressione del
brigantaggio post-unitario, la legge Pica e la commissione Massari.
" Trattati alla stregua delle bestie dall'esosa borghesia latifondista
diventata italiana e liberale per non perdere le terre usurpate ai demani e
scacciati dai campi dalla barbarica ondata calata dal Piemonte e dalla
borghesia locale sua complice, centinaia di migliaia di miserabili,
disperati e maledetti paria della terra insorsero in armi.
Un Regno perduto, un milioni di "cafoni massacrati", ventisei milioni di
emigranti. E la feccia ci insulta"...
Nel testo viene menzionata anche l'interpellanza che Manna ebbe coraggio di
fare a l'allora Ministro degli Interni in data 25/09/90 numero 2-01134 che
mandò su tutte le furie i missini Pazzaglia e Rauti. Nell'interpellanza
Manna chiedeva di riportare alla luce tutti i documenti (alcuni sicuramente
bruciati) sulla commissione Massari che nel 1863/4 si occupò di indagare su
come si stava svolgendo la lotta al rivolte meridionali contro l'Italia
unita volgarmente definito come fenomeno del brigantaggio. Ma su questi
documenti nel 1990 come ora c'è il più ostinato Top Secret, perchè
nascondono notizie scomode per l'unità d'Italia.
Logicamente del Ministro neanche l'ombra, abituato ad essere interpellato
per futili motivi e continuamente apprezzato dagli storeografi nonche dai
colleghi Massoni ed ex-fasciti.
A rispondere 5 mesi dopo fu uno dei suoi sottosegretari, Clemente Mastella,
evitando il confronto in aula.
Il resto non lo racconto perchè quell'interpellanza coraggiosissima mise
spalle al muro gli scheletri unitari e post unitari di persone, storici,
regnanti e liberisti massoni che di schifezze per invadere e depredare
l'Antico Regno ne hanno fatte e come,è quindi più interessante leggerla dal
vivo!
Peccato che Mastella è di Ceppaloni (Sannio) a pochi chilometri da dove
avvenne la famosa strage ad opera dei bersaglieri e carabinieri piemontesi a
Casalduni (Bn).
ONORE A TE ANGELO MANNA NON TI DIMENTICHEREMO MAI
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Era il Bossi del sud, ma molto teatrale e opportunista come tutti i
fascisti!
bea libera
2004-12-18 13:26:47 UTC
Permalink
...ancora con la questione dei Piemontesi prepotenti ed usurpatori.
E già, perchè noi napoletani, si sa, siamo tutta brava gente. Brigantaggio,
violenze e potere deciso da altri. E' accaduto tutto tanti anni fa. Si
continua a guardare al passato senza guardare al futuro.
Del resto, anche nel secolo scorso non è che ho visto le masse meridionali
ribellarsi al Potere di turno. Anzi...in nome del "tanto meglio, tanto
peggio" ho visto delegare una parte della nazione all'abbandono totale, in
cambio di un sussidio da coltivatore diretto o una legge per l'assunzione
nel pubblico impiego.
Me lo ricordo anch'io Angelo Manna a canale 21 con le sue filippiche tardo
populistiche. Vorrei invece ricordarlo stringere mani e sorrisi e pacche
sulle spalle a figuri degni di "le mani sulla città", in un paio di consigli
comunali..
Peccato non aver immortalato il momento
Luigi
2004-12-18 13:41:33 UTC
Permalink
Post by bea libera
...ancora con la questione dei Piemontesi prepotenti ed usurpatori.
E già, perchè noi napoletani, si sa, siamo tutta brava gente. Brigantaggio,
violenze e potere deciso da altri. E' accaduto tutto tanti anni fa. Si
continua a guardare al passato senza guardare al futuro.
Del resto, anche nel secolo scorso non è che ho visto le masse meridionali
ribellarsi al Potere di turno. Anzi...in nome del "tanto meglio, tanto
peggio" ho visto delegare una parte della nazione all'abbandono totale, in
cambio di un sussidio da coltivatore diretto o una legge per l'assunzione
nel pubblico impiego.
Me lo ricordo anch'io Angelo Manna a canale 21 con le sue filippiche tardo
populistiche. Vorrei invece ricordarlo stringere mani e sorrisi e pacche
sulle spalle a figuri degni di "le mani sulla città", in un paio di consigli
comunali..
Peccato non aver immortalato il momento
Cara amica mia quella questione è viva e vegeta nonostante siano passati 143
anni, perchè lo schifo fatto dal Governo piemontese qui' al Sud è
indimenticabile, la repressione a contadini armati per liberarsi
dall'invasore Savoia (etichettati col nome di briganti) gli oltre 20.000
morti, paesi rasi al suolo, operai piemontesi mandati a lavorare a Napoli ad
uno stipendio doppio, le fabbriche dell'ex-Regno che chiudevano mano mano
ecc. ecc. ecc. questa storia negata e taciuta per oltre cento anni, questi
facsicoli nascosti dietro qualche archivio di Stato ora è più attuale di
prima.
Bisogna guardare al futìuro? Giustissimo, ma sempre girandosi ogni tanto
dietro e guardare la passato, questa società a delinquere dal nome Italia
fatta da pochi massoni ed i monarchi Savoia a me come a tanti culturi del
meridionalismo non piace, perchè i nostri problemi di ora hanno un padre ed
una madre...
Tu hai visto meridionali ribellarsi, io no, spero di vederli presto...


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Pasquallor
2004-12-18 14:40:10 UTC
Permalink
Alle 14 e 41 del 18-12-2004, Luigi ha sciorinato nella cloaca di
Post by Luigi
futìuro
BATISTTTTTIUTA!
--
® P a s q u a l l o r 4 (in-censurato), 2000 - 2004
© italia.napoli.discussioni

Se vuoi scrivermi sgozz...a il suino!
_____________________________________
"La vita è una chiavica, ed IND è la mia vita" (PaSquallor)
Luigi
2004-12-18 13:44:31 UTC
Permalink
Post by jamaika
Era il Bossi del sud, ma molto teatrale e opportunista come tutti i
fascisti!
Era il Bossi del Sud? Praticamente lo hai non offeso di più. Era un uomo di
cultura, non è che qualsiasi meridionalista debba essere additato come un
leghista all'incontrario, questa è ignoranza.
Molto teatrale ed opportunista come tutti i fascisti? Perchè i cultori del
fascio sono opportunisti? Non mi sembra proprio.
La tua è un'analisi sballata ed insignificante

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Loading...